Tutela della Persona e della Personalita'

Prevenzione della crisi: un approccio innovativo

Non sempre adire la via giudiziaria è lo strumento più utile per tutelare la propria posizione, soprattutto avuto riguardo a contenziosi che possano sorgere nell’ambito della comunità virtuale. È per questo che eroghiamo un innovativo servizio di prevenzione della controversia, attraverso lo studio di strategie extragiudiziali che possano garantire ai nostri clienti l’ottenimento di un risultato evitando le lungaggini di una eventuale azione giudiziaria.

Tale servizio risulta particolarmente importante in riferimento ai c.d. rischi reputazionali su web. Anche il privato cittadino può avere necessità di gestire la propria comunicazione social per evitare che le proprie dichiarazioni pubblicate on-line possano condurre a danni all’immagine digitale o al sorgere di un contenzioso giudiziale.

Ci facciamo dunque carico di controllare, revisionare e rieditare i contenuti che un soggetto intenda pubblicare sui propri profili social o sul proprio sito web, nonché sulle dichiarazioni che si vogliano rendere ad una testata giornalistica. Una centrale d’ascolto al servizio del cliente.

Tale servizio assume particolare rilievo quando personaggi pubblici intendano rendere note informazioni o precisazioni in relazione a notizie giornalistiche apparse sul web e sulla carta stampata. Non basta affidarsi ad un esperto di comunicazione: la nostra attività di esperti legali della prevenzione mira a selezionare in modo certosino le informazioni da divulgare e le dovute tempistiche, nonché a scegliere le forme e le modalità più consone per interfacciarsi con spirito collaborativo con le testate giornalistiche, al fine di ottenere rettifiche o rimozioni affievolendo la risonanza mediatica. Le incomprensioni possono derivare tanto dall’esigenza di velocità imposta dagli odierni mezzi di comunicazione, quanto da vere e proprie campagne denigratorie. In tale ottica affianchiamo gli interessati nell’opera di precisazione, qualora sia opportuno precisare, per aggiungere informazioni e correggere quei dettagli che si presume possano essere percepiti come rilevanti dal pubblico dell’informazione.

 

Litigation PR

In caso in cui sia sorta una controversia legale, o sia iniziato un procedimento penale, al fine di tutelare la propria posizione dentro e fuori l’aula di Tribunale risulta vitale scegliere in modo oculato quante e quali informazioni rendere note. Il pubblico infatti ha sempre più bisogno di informazione giudiziaria e si serve di internet per conoscere tutti i dettagli di una controversia che abbia raggiunto gli onori della cronaca. La giusta misura è rinvenuta tramite la predisposizione di strategie personalizzate, volte a suggerire la modalità migliore di immissione nella realtà di internet di dettagli utili, scegliendo fra comunicazioni riservate da inviare ai direttori delle testate, comunicati stampa, post sui social. Lo scopo è quello di rendere accettabile, per il pubblico, la propria narrazione, al fine di spingere l’utente medio a ritenere più credibile la propria posizione rispetto a quella della parte avversa o, in caso di processo penale, della pubblica accusa.

 

Web Reputation

Piattaforme social, motori di ricerca, siti web e blog sono gli strumenti attraverso i quali circolano le informazioni personali, con altissima capacità di diffusione. Il complesso dei dati riguardanti una persona, reperibili sul web, sono tuttavia sempre più spesso contaminati da FAKE NEWS, informazioni scorrette o non aggiornate.

L’identità virtuale deve essere protetta sotto ogni aspetto, dal momento che la società ormai considera prevalente e prioritaria la comunicazione digitale rispetto a quella tradizionale. La tutela della propria reputazione on – line, dunque, non può essere sottovalutata e deve essere affidata ad esperti del settore, che siano capaci di intervenire per ridurre il rischio reputazionale e elidere le conseguenze dannose provocate dalla circolazione virale di contenuti lesivi.

In questa ottica, gestiamo, sotto il profilo tecnico, comunicativo e legale, la reputazione di personaggi pubblici, professionisti e privati cittadini, costruendo strategie oculate e personalizzate volte ad assicurare la correttezza e l’accuratezza delle informazioni pubblicati on – line.

 

Privacy e protezione dei dati personali

Studiamo e approfondiamo giornalmente le questioni giuridiche più complesse in materia di protezione dei dati personali.

Tale branca del diritto è stata rimodernata e riadeguata ai tempi odierni a seguito dell’entrata in vigore del Regolamento UE 2016/679 (c.d. GDPR), che ha dettato norme peculiari per il trattamento informatico e la circolazione on – line delle informazioni riguardanti la persona.

Fornire assistenza legale in questo settore è possibile solo grazie a conoscenze specifiche e a comprovata esperienza costruita negli anni: due caratteristiche che i professionisti del nostro studio possono vantare e che ci vengono riconosciute dalla nostra clientela.

In tale contesto, poniamo peculiare attenzione alle implicazioni giuridiche legate al mondo della Big Data Analysis, ossia all’opera di accumulo e analisi di enormi quantità di informazioni, da parte di piattaforme informatiche, tramite algoritmi o altri trattamenti automatizzati, prevalentemente con finalità di predicting e profilazione. Tali strumenti consentono di costruire correlazioni probabilistiche o di individuare tendenze e, per tali ragioni, sono utilizzati in particolare dagli operatori economici per le proprie strategie di marketing o dalle autorità pubbliche per l’acquisizione di informazioni utili per l’attuazione di politiche pubbliche efficaci. Spesso, però, non abbiamo la certezza che le nostre informazioni siano effettivamente trattate secondo le finalità per cui furono raccolte e le normative euro - unitarie e nazionali faticano ancora a comprendere l’importanza di tale settore e le conseguenze che possono derivare da un uso scorretto di tale mole informativa. Il nostro studio si fa promotore e approfondisce questi aspetti sotto il profilo legale, non solo per soddisfare la propria clientela, ma anche e soprattutto per fornire alle istituzioni paradigmi interpretativi utili per comprendere l’incidenza, sul piano dei diritti fondamentali, di queste innovazioni.

Inoltre, La violazione dei sistemi informatici può comportare gravissimi rischi per la riservatezza delle informazioni sensibili degli utenti. La nostra rete di esperti informatici ci consente di fornire assistenza legale altamente qualificata, tanto per la elaborazione di procedure, rispettose della normativa in materia, capaci di rafforzare la sicurezza delle piattaforme, quanto per l’indicazione dello strumento giuridico più efficace per eliminare le conseguenze pregiudizievoli derivanti da una violazione già avvenuta.

 

Furto d’identità digitale

Aprire un profilo social e pubblicare post, foto e video, significa immettere nel circuito digitale dati personali e contenuti senza possibilità di conoscere gli effettivi destinatari delle proprie comunicazioni. Ciò espone al rischio altri utenti possano servirsi di quei contenuti e di quelle informazioni per “creare” finte identità digitali o, più gravemente, per “appropriarsi” dell’identità altrui. Il furto di identità digitale, purtroppo, è un fenomeno frequente, soprattutto per i profili social gestiti da personaggi pubblici.

Grazie alla nostra rete di competenze tecniche assistiamo chi scopra che il proprio nome, le proprie immagini o le proprie informazioni siano state utilizzate senza consenso per la creazione di profili e pagine su piattaforme di condivisione, ponendo in essere tutte le attività necessarie al fine di ottenere dai gestori delle piattaforme la cancellazione degli account “fake” e la comunicazione dei dati relativi alle persone fisiche che illecitamente abbiano trattato quei dati, così da acquisire quanto utile per la segnalazione alle autorità giudiziarie competenti.

 

Diritto all’oblio

Il diritto all’oblio costituisce una particolare connotazione del diritto alla riservatezza. Esso deve essere, necessariamente, bilanciato con il parimenti rilevante diritto di libera manifestazione del pensiero, nello specifico il diritto di critica e cronaca giornalistica. Internet rende reperibili notizie pubblicate in epoca risalente, non più attuali o il cui interesse nel pubblico può risultare ormai esaurito. L’indicizzazione Google, in aggiunta, facilità il rinvenimento di informazioni grazie ad una semplice ricerca con nome e cognome degli interessati.

Coltivando, giornalmente, ottimi rapporti con le più importanti testate giornalistiche italiane tentiamo di ottener, per i nostri clienti, la rimozione di quei contenuti che, se mantenuti disponibili in rete, rischiano di arrecare danno all’immagine, alla dignità e all’onore degli stessi, senza che ciò possa dirsi ulteriormente giustificato. La tutela del diritto all’oblio non può essere sempre assicurata: il nostro è un approccio concreto, che ha come scopo primario quello di non creare false illusioni ai nostri clienti

La nostra attività si estende anche ai contenuti pubblicati da testate straniere, con le quali, grazie allo studio della normativa europea e internazionale, nonché all’approfondimento di sistemi giuridici e giurisprudenza esteri, possiamo dialogare nell’ottica di soddisfare le richieste dei nostri clienti, ove possibile.

Grazie alla collaborazione con Siro Consulting individuiamo con analisi reputazionale i contenuti lesivi; successivamente, la nostra squadra valuta la sussistenza dei presupposti per l’invio di richieste di rimozione e di deindicizzazione, elaborando la strategia più efficace rispetto al tenore dell’articolo pubblicato

 

Diffamazione e “bersagliamento” social

Difendiamo gli interessi dei nostri clienti, siano essi imputati o persone offese, in caso di pubblicazione di contenuti diffamatori.

Qualora non sia possibile ottenere, in via extra – giudiziale, la rimozione di contenuti diffamatori e offensivi pubblicati on – line tanto da utenti privati quanto da testate giornalistiche, attiviamo gli strumenti previsti dall’ordinamento per ottenere una risoluzione giudiziale della controversia. La nostra squadra valuta con attenzione e secondo strategie personalizzate quale sia lo strumento più congeniale per gli interessi del cliente, scegliendo di volta in volta fra l’esperimento di un’azione civile e la presentazione di denuncia – querela volta ad ottenere l’apertura di un procedimento penale.

Assistiamo in giudizio coloro che siano accusati di essere autori di pubblicazioni diffamatorie, elaborando strategie difensive basate sulla profonda esperienza in ambito processuale e la qualificata conoscenza e padronanza del diritto penale sostanziale.

Siamo inoltre specializzati nella predisposizione di strategie di intervento in caso di campagne denigratorie e di bersagliamento sul web contro singole persone fisiche: ricorrendo alle tecnologie informatiche, acquisiamo elementi di prova e documentazione necessari all’esperimento di azioni civili o alla proposizione di denunce-querele, volte a colpire autori e promotori di iniziative diffamatorie coordinate e continuate.

 

Discriminazioni e linguaggio d’odio sul web

Le piattaforme “social” sono purtroppo animate da odiatori seriali (“haters”). La comunità virtuale diviene sempre più frequentemente luogo di esacerbazione delle discriminazioni, ove intere categorie di persone si trovano ad essere colpite da espressioni ingiuriose, aggressive e violente solo in ragione delle proprie qualità personali, o del proprio modo di essere Destinatari dell’odio social sono in generale tutti coloro che appartengono a delle minoranze (nell’ultimo periodo, ad esempio, è aumentato sensibilmente il linguaggio d’odio di matrice antisemita, come rilevato dalla nuova Mappa dell’intolleranza di Vox Diritti) Gli effetti del linguaggio d’odio sul web possono essere devastanti per l’integrità psico-fisica della vittima. In questo contesto forniamo assistenza legale alle persone che subiscano lesioni all’immagine, alla reputazione e alla serenità della propria vita privata e familiare.

 

Minacce, stalking e revenge porn

Grazie anche al nostro impegno nel sociale per l’elaborazione di strumenti giuridici di tutela delle categorie più deboli, forniamo consulenza e assistenza giudiziale alle persone offese da attività intimidatorie. In particolare, tuteliamo la posizione delle vittime di stalking e di revenge porn, reati particolarmente insidiosi e che richiedono l’assistenza di professionisti esperti del settore informatico e con profonda conoscenza della materia penalistica.

 

Reati informatici

La tecnologia informatica è strumento formidabile per l’innovazione e il progresso della società, ma può costituire anche un potente mezzo per la commissione di illeciti penali.

I nostri esperti legali usufruiscono della rete di competenze e professionalità tecnico – informatiche di cui gode lo studio per fornire alla clientela una informata e approfondita attività consulenza e assistenza giudiziale in caso di accesso abusivo e danneggiamento di sistemi informatici, intercettazione illecita di comunicazioni private, detenzione e diffusione abusiva di codici di accesso e frodi informatiche.

Attivita'

Come possiamo aiutarti

Tutela della Persona e della Personalita'

Prevenzione della crisi: un approccio innovativo Non sempre adire la via giudiziaria è lo strumento più utile per tutelare la propria posizione, soprattutto avuto riguardo...

Impresa, operatori economici e P.A.

Litigation Prevention per l’impresa Per tutelare l’impresa e gli operatori economici eroghiamo un innovativo servizio di gestione della comunicazione mirata a prevenire rischi reputazionali e...

Diritti fondamentali

Tutela nell’era della globalizzazione dei diritti Le attività dello Studio si muovono nel legame indissolubile fra storia e innovazione. Nell’era della globalizzazione dei diritti e...

Per i nostri clienti

Contattaci

Chiamaci al 063236554 o compila il modulo

Contattaci se hai bisogno di ulteriori informazioni, vuoi richiedere una consulenza o vuoi iscriverti alla nostra newsletter. Prenota un appuntamento per conoscerci e farci sapere quali sono le tue esigenze! Ti risponderemo nel più breve tempo possibile. info@studiolegaleflick.com collaboratori@studiolegaleflick.com